mod_custom_adv2

Antichi sapori: dai prodotti tipici dell'Emilia Romagna, dalle ricette tradizionali, dalla cucina romagnola.
In Romagna, con la lavorazione artigianale di prodotti naturali, e solo prodotti di stagione, dal 2005 l'azienda Luvirie di Riccione produce specialità alimentari dalla cucina tradizionale e dai piatti tipici delle arzdore, le signore dei casolari romagnoli: prodotti agroalimentari tradizionali per aziende alimentari e vendita al dettaglio, eccellenza di gusti e sapori.
Luvirie - Leccornie in dialetto romagnolo, Storia e Passioni.

 

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2013 JoomlaWorks Ltd.

 


PERCHE' LUVIRIE? SIGNIFICA "LECCORNIE" NEL DIALETTO DI RIMINI
LUVIRIE, LUVERIE, LUVORIE: LA PAROLA CAMBIA NEL DIALETTO ROMAGNOLO, A SECONDA DELLA ZONA
LA PASSIONE PER GLI ANTICHI SAPORI: I PIACERI DELLA TAVOLA, DALLA TRADIZIONE E DALL'AMORE PER LA ROMAGNA

Luvirie nasce il 10 agosto 2005, all'interno di "una grande cucina".
E' il giorno in cui Angelo Giannini  e Roberto Berardi firmano il contratto di affitto per i locali sulla circonvallazione di Riccione, da adibire a laboratorio alimentare alla ricerca dei sapori tradizionali romagnoli. E' un piccolo investimento di 15mila euro, fondato sulla loro passione per la Romagna, le sue tradizioni e i suoi prodotti tipici.

La scelta del nome per questa grande cucina ne è naturale conseguenza: Luvirie, che in italiano può essere tradotto come "leccornie, ghiottonerie, squisitezze, prelibatezze, golosità", ma che in dialetto riminese ha ben altra forza espressiva nel definire sostanzialmente "qualcosa di buono e irresistibile".
Questo concetto è talmente usato in Romagna da essere declinato diversamente, pur mantenendo la stessa radice, a seconda della zona, a ricordare che il dialetto romagnolo è una grande famiglia in cui convivono differenze gergali più o meno sottili tra costa ed entroterra, tra centro e periferia, addirittura tra quartieri.
La ricchezza della Romagna sta proprio nella sua varietà. Luvirie diviene quindi Luverie e Luvorie in altre zone, ma il senso è lo stesso, usato abitualmente per definire "i piaceri della tavola, tradizionali e naturali".

A testimonianza del loro legame con il territorio romagnolo, Angelo e Roberto scelgono nel logo aziendale di caratterizzare la grande L di Luvirie con due simboli della Romagna (la caveja e il grappolo d'uva) su cui sventola, nelle etichette, anche la bandiera italiana.  


DAL PICCOLO LABORATORIO ALLA NUOVA SEDE DI VIA ENZO FERRARI
DA UN SOLO PRODOTTO AD UN ASSORTIMENTO DI OLTRE 40 PRODOTTI TIPICI
TRE SOCI, CON UNA PASSIONE PER LA ROMAGNA GIUNTA IN 9 PAESI AL MONDO

E' da questa passione che, in quella grande cucina, nasce il primo prodotto: la sera, caramellando i fichi in un enorme pentolone di acciaio inossidabile da caserma, poi al mattino, ancora a fuoco lento per altre 4-5 ore, infine, il passaggio finale nell'acqua bollente per la pastorizzazione come ai tempi dei nostri nonni.  
Come racconta Angelo Giannini: "I complimenti più belli mi arrivano dal Cesenate e dal Forlivese. I vecchi mi dicono che i nostri sapori e i nostri colori sono quelli della loro infanzia. Quando tutto si raccoglieva nei propri campi e si faceva in casa."

La storia professionale del riccionese Angelo Giannini è quella di un imprenditore che non resta fermo sui propri passi: fioraio fino ai 35 anni (il suo negozio "L'angelo dei fiori" era vicino all'Hotel Des Bains di Riccione), per vincere la noia rileva l'attività di agente del padre (agente Fini), mettendo a frutto la passione per l'enogastronomia di qualità e diventando anche agente Maletti (storico marchio di salumi di fascia medio-alta).
E' come agente delle eccellenze enogastronomiche italiane, di nicchie e di alto livello, che incontra il riminese Roberto Berardi, suo subagente, e insieme nel 2005 fondano Luvirie.

Oggi Luvirie è ancora una piccola realtà, ma ancora con la stessa passione e con tante altre idee da realizzare, dopo le soddisfazioni (e altrettante fatiche) di questi anni:

  • la crescita nell'assortimento dei prodotti tipici (oggi oltre 40, frutto di lunghe e attente sperimentazioni per garantire sempre la massima qualità);
  • la loro commercializzazione sempre più diffusa (potete trovare i prodotti alimentari Luvirie anche in 2 negozi a New York);
  • l'ingresso di nuovi collaboratori, dipendenti e di un nuovo socio (Vittorio Maritano, cuoco prima dipendente e ora responsabile della produzione, così come Angelo lo è dell'aspetto commerciale e Roberto di magazzino e logistica);
  • lo spostamento in una nuova sede (sempre a Riccione, ma alla zona artigianale, 5 volte più grande della precedente tanto da poter avviare anche un proprio punto vendita).

LUVIRIE ONLINE: NON SOLO VETRINA PER LE AZIENDE DI PRODOTTI TIPICI
LA NUOVA SEDE, 5 VOLTE PIU' GRANDE DELLA PRECEDENTE E SPAZIO ANCHE PER ALTRI PRODOTTI TIPICI DI QUALITA'
ANCHE PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA ROMAGNOLA E DELLA PASSIONE PER UN CIBO BUONO, GIUSTO E PULITO

Più in dettaglio, presentare online Luvirie significa:

  • mostrare la NUOVA SEDE A RICCIONE, in via Enzo Ferrari 17, che dal marzo 2014 raccoglie un laboratorio molto più esteso (e con un grandissimo potenziale produttivo), un punto vendita aperto ogni mattina al pubblico, un capiente magazzino e gli uffici dell'amministrazione;
  • pur rivolgendo la propria produzione alle aziende, indicare ai tanti privati che ci scrivono dove avvenga la VENDITA AL DETTAGLIO DEI PRODOTTI LUVIRIE, con oltre 300 punti in Italia e nel mondo dove è possibile assaggiare e/o acquistare le nostre specialità alimentari;
  • trasmettere e condividere la nostra passione per la ROMAGNA DOC, con la presenza nel nostro punto vendita di altri prodotti alimentari tipici e di qualità (vini e pasta, ad esempio), di prodotti dell'artigianato romagnolo (ceramiche e tessuti tradizionali) e la disponibilità ad accogliere nel nostro spazio ogni iniziativa che preservi e diffonda sia la cultura romagnola che l'amore per un cibo (come recita SlowFood) che sia buono, giusto e pulito;
  • informare della nostra presenza alle principali FIERE ALIMENTARI, nel settore enogastronomico (fin dalle prime esposizioni al Cibus di Parma e al TuttoFood di Milano), e testimoniare i premi e i riconoscimenti che abbiamo riscosso (anche venendo selezionati per la partecipazione ad altre fiere come il Cheese di Bra e il Taste di Firenze);
  • imparare a conoscerci meglio dialogando con voi sui SOCIAL (siamo su Facebook, Google Plus, YouTube e Linkedin) come ulteriore occasione di contatto, dialogo, confronto e condivisione.